Clara Sereni

Pubblicato il: 27 luglio 2018

Clara Sereni, nata a Roma nel 1946, è deceduta a Perugia, dove viveva da anni.

Figlia di Emilio Sereni, dirigente del Partito Comunista, e di Xenia Silberberg, autrice di un libro autobiografico dal grande successo negli anni ’50, I giorni della nostra vita. Da sempre impegnata in attività sociali, si è spesa anche in politica, ricoprendo il ruolo di vicesindaco con delega alle politiche sociali a Perugia, dal 1995 al 1997. Dagli anni ’70 al 2015, da Sigma Epsilon (Marsilio) a Via Ripetta 155 (Giunti) con i suoi libri ha raccontato mezzo secolo d’Italia, dalla giovinezza ribelle del ’68 alla storia chiusa degli anziani di una casa di riposo. Anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, saputo della notizia, l’ha voluta ricordare: “Ho appreso con dispiacere la notizia della scomparsa di Clara Sereni, scrittrice colta, sensibile e raffinata. Una donna che ha speso gran parte della sua esistenza al servizio della comunità e delle persone più svantaggiate.”

La foto della scrittrice è ripresa da qui