Pordenonelegge Festa del libro con gli autori dal 19 al 23 settembre 2018

Pubblicato il: 12 settembre 2018

Pordenonelegge 2018, Festa del libro con gli autori, si svolge a Pordenone dal 19 al 23 settembre 2018. Cinque giorni nel segno del libro: con pordenonelegge 2018 torna “Una piazza piena di libri”, una settimana che riporta il libro al centro delle conversazioni, motore di dialoghi e confronti, di progetti e formazione, di sogni e sorrisi.

Oltre 600 i protagonisti in arrivo alla 19^ Festa del Libro, curata da Gian Mario Villalta (Direttore artistico), Alberto GarliniValentina Gasparet. Ma come sempre il pubblico troverà ulteriori spazi dedicati e attrezzati per accogliere la full immersion nelle pagine dei romanzieri e saggisti che ci hanno stregato con i loro personaggi e le loro pagine. Complessivamente oltre 6mila titoli e decine di migliaia di volumi sono in arrivo fra la Tensostruttura centrale di Piazza XX Settembre e la vicina area dei “Fuori catalogo”, fra la Libreria della Poesia di Palazzo Gregoris e la Libreria dei Ragazzi nello Spazio BCC FVG: allestite tutte per il coordinamento di Fondazione Pordenonelegge.it. E sono oltre 70 gli operatori di questa articolata area-libro del festival, pronti ad accogliere richieste e a dare indicazioni nel flusso no-stop del pubblico.

Sarà una caleidoscopica miriade di “anteprime”, oltre 60 con le novità editoriali di grandi autori stranieri e italiani. A cominciare da John Banville, il romanziere inglese che con il suo “Isabel” (Guanda) si cimenta nel seguito del celebre romanzo di Henry James “Ritratto di signora”: uscirà dopodomani, giovedì 13 settembre, e sarà presentato a pordenonelegge sabato 22 settembre, nel dialogo dell’autore con il critico e anglista Masolino D’Amico.  In esclusiva alla Festa del Libro arriverà Arturo Perez Reverte con “L’ultima carta è la morte” (Rizzoli Libri), e in anteprima ci saranno Jeffery Deaver e Ala Al-Aswani. E poi David Litt, che racconta i suoi 8 anni alla Casa Bianca, e mons. Paul Hinder, avamposto cattolico in terra d’Arabia. Al festival ancora le anteprime di Sunjeev Sahota, Abir Mukherjee, Juan Francisco Ferrandiz, Andrés Barba, Javier Sierra, Pierre Lemaitre, Miljenko Jergovic, Predrag Finci, Margaret George, Elizabeth McKenzie e Bernie Mcgill.  E quelle di Antonio Scurati, Marco Malvaldi, Valerio Massimo Manfredi, Aldo Cazzullo, Andrea Vitali, Carlo Bonini, Gianni Barbacetto, Michela Murgia, Carlo Lucarelli, Lilli Gruber, Tiziano Scarpa, Oscar Farinetti, Benedetta Parodi, Filippo La Mantia e Chiara Maci.

Fra i grandi nomi della letteratura italiana ci saranno anche Paolo Giordano, Ernico Brizzi, Daria Bignardi, Antonia Arslan, Mauro Corona, Francesco Targhetta, Maurizio De Giovanni, Luca Crovi, Fulvio Ervas, Tullio Avoledo. Continua la preziosa collaborazione tra pordenonelegge e il Premio Campiello Letteratura. Nella serata di apertura sarà presente il vincitore della 56^ edizione del Premio Campiello e un secondo appuntamento sarà invece dedicato al Campiello Giovani, con la partecipazione dei cinque giovanissimi finalisti e di un testimonial d’eccezione, l’autore Mattia Conti. Molti i giornalisti – autori, come Marco Damilano, Alberto Matano, Tiziana Ferrario, Paolo Mieli, Mario Giordano, Luca Mastrantonio. Fra arte e letteratura gli intrecci sono molteplici e pordenonelegge li racconterà con Flavio Caroli, Maurizio Cucchi, Pierluigi Panza, Michele Smargiassi e con due grandi fotografi italiani, Elio Ciol e Luca Campigotto.

Le parole salgono in scena con Giovanni Allevi, Emanuele Arciuli, Massimo Bubola, Carlo Boccadoro, Claudia Endrigo, Paolo Di Paolo, Enrico Magrelli, Lino GuancialeMassimiliano Studer, Paolo Mereghetti, Sofia Viscardi, Francesca Mazzoleni,Paolo Hendel, Natalino Balasso, Massimo Cirri, Margherita Corsi e Masolino D’Amico. Ampio spazio all’attualità con protagonisti come Alan Friedman, Stefano Zamagni, Domenico De Masi, Riccardo Staglianò, Mauro Magatti, Dario Di Vico, Mario Tozzi.