Categoria: teatro italiano

Poli Paolo

Il teatro della leggerezza

Il giornalista Ranieri Polese in un suo articolo dedicato proprio a Paolo Poli e al libro edito dalla Marietti, ci ha ricordato che l’attore e regista toscano “non amava scrivere: ‘non sono mica Flaubert, io!’: a lui le parole piaceva recitarle, cantarle, farle suonare” (Corriere fiorentino, 03.11.2018). Anche Mariapia Frigerio, autrice dell’ampia e documentata introduzione al “teatro della leggerezza”, riferisce del Poli scrittore...CONTINUA...

Bertorelli Toni

Voglio vivere senza di te

Non avevamo ancora terminato di leggere “Voglio vivere senza di te” che abbiamo saputo della morte di Toni Bertorelli, l’autore del libro, nonché noto attore teatrale e cinematografico: una scomparsa che ci ha amareggiato ancor di più proprio alla luce delle pagine pubblicate dalla Iacobelli editore. Bertorelli ha avuto una vita ricca di soddisfazioni professionali che però nascondevano una realtà drammatica: l’alcolismo. “Voglio vivere senza di te” rappresenta appunto una confessione schietta, lucida, impietosa di una vita in gran parte sprecata. In gran parte ma non del tutto. Gli ultimi anni...CONTINUA...

Poli Paolo, Pannacci Giovanni

Siamo tutte delle gran bugiarde. Conversazione con Paolo Poli

“Una volta in scena come capisce se lo spettacolo funziona, se interessa il pubblico? Sto molto attento ai pompieri. Cioè? Savinio, il più giovane dei fratelli De Chirico, nel libro Palchetti romani, un volume che riunisce le critiche teatrali degli anni ’30-’35, scrive: quando si vede una gamba di pompiere fra le quinte, vuol dire che lo spettacolo va bene. Altrimenti i pompieri si stufano a vedere tre o quattro volte lo stesso spettacolo” (pag. 72)....CONTINUA...