Categoria: Ferruccio De Bortoli

A Tutto Volume. Libri in festa a Ragusa dal 13 al 16 giugno 2019

Attesa, fermento ed entusiasmo per la nuova edizione di “A Tutto Volume – Libri in festa a Ragusa” che quest’anno raggiunge l’importante traguardo delle dieci candeline. La manifestazione siciliana, tra le più attese nel settore editoriale, compie dieci anni di vita e si regala, e regala al suo affezionato pubblico, un giorno in più di eventi: da giovedì 13 fino a domenica 16 giugno la città si arricchirà di CONTINUA...

La grande invasione. Festival della lettura a Ivrea dal 31 maggio al 2 giugno 2019

La grande invasione. Festival della lettura la nuova edizione si svolge a Ivrea dal 31 maggio al 2 giugno 2019. La piccola invasione 2019 mette al centro la curiosità. Questa parola è preziosa perché ha dentro di sé il senso del cambiamento: tutto ciò che cresce lo fa guardandosi fuori e rispecchiandosi, prendendosi cura del proprio progetto per poterlo raccontare agli altri. Tra le balene di Andrea...CONTINUA...

Bruto Lucio Giunio

Banda Etruria. Massoni, politicanti e affaristi: la grande truffa della bancarotta Etruria

In questi giorni – novembre 2018 – i media italiani si occupano delle assunzioni in nero del padre di Di Maio e, col consueto sprezzo del ridicolo, l’ex ministra Maria Elena Boschi ha preso la palla al balzo lamentandosi di quel destino cinico e baro che tanto l’ha fatta soffrire: “Mio padre è stato tirato in mezzo ad una vicenda più grande di lui per il cognome che porta e trascinato nel fango da una campagna di odio - attacca la Boschi -: caro signor Di Maio, il fango fa schifo",  dice riferendosi a Banca Etruria. "Le auguro di dormire sonni tranquilli, e di non sapere mai cos'è il sentimento...CONTINUA...

De Bortoli Ferruccio

Poteri forti (o quasi)

Il passaggio incriminato lo possiamo leggere a pagina 209: “L’allora ministra delle Riforme, nel 2015, non ebbe problemi a rivolgersi direttamente all’amministratore delegato di Unicredit. Maria Elena Boschi chiede quindi a Federico Ghizzoni di valutare una possibile acquisizione di Banca Etruria. La domanda era inusuale da parte di un membro del governo all’amministratore delegato di una banca quotata”.  Poche righe che, come sappiamo, hanno scatenato un ginepraio: una querela minacciata ma mai presentata da parte della Boschi, una richiesta di risarcimento danni dopo mesi, polemiche sfociate...CONTINUA...