Categoria: educazione

Westover Tara

L’educazione

Tara Westover non conosce con esattezza il giorno in cui è venuta al mondo. Non è mai andata a scuola. Non è mai stata visitata da un medico né ha mai assunto farmaci. È stata partorita in casa e non ha un certificato di nascita. Tara Westover conosce alla perfezione la montagna che sovrasta la sua casa e la discarica in cui gioca con suo fratello e una capra. Tara Westover non è figlia dei secoli passati ma è nata nel 1986. "L'educazione" è il suo primo libro, un memoir, un'autobiografia...CONTINUA...

Torossi Tevini Marina

Rotte d’Europa

TOROSSI-TEVINI MARINA – ROTTE D’EUROPA “Rotte d’Europa” è una raccolta di brevi saggi d’attualità e di narrazioni di viaggio, alcuni dei quali già pubblicati negli scorsi anni sulle riviste Stilos o Trieste Arte&cultura . Un nutrito corredo fotografico ci aiuta a visualizzare i luoghi visitati dall’autrice, che viaggia con il marito...CONTINUA...

Gallo Luca

Prossima fermata Trambusto

Trambusto. Tram-bus-to. "Trambusto non si limitava a creare nuovi assetti abitativi capaci di offrire servizi e spazi che favorissero l’incontro, la socializzazione e l’organizzazione di attività culturali. Trambusto era una città solidale, creata per una popolazione rinata dalle proprie ceneri, un’alternativa alla detenzione, un’alternativa alle comunità". Insomma, il progetto vagamente utopico di un architetto, Salvatore Scarpitta, illuminato da una sorta di vocazione filantropica. Più di centocinquanta tram dismessi, trasformati in locali abitativi, dislocati attorno ad una piazza coperta...CONTINUA...

Barber Lynn

An Education

Non parlerò del libro “An Education”, che non ho letto, né del film “An Education”, che non ho visto. Parlerò del racconto “An Education”. Quel racconto che nel 2003 la giornalista Lynn Barber ha pubblicato sulla rivista inglese “Granta” dal quale, nel 2009, è stato tratto l’omonimo film diretto da Lone Sherfig e sceneggiato da Nick Hornby. Sul numero 835 (26 febbraio-4 marzo 2010) della rivista “Internazionale” ho avuto modo di leggere la traduzione in italiano, curata da Diana Corsini, dell’originario...CONTINUA...

Buber Martin

Il cammino dell’uomo

Sessanta paginette per parlare dell’uomo,della sua educazione e del suo essere nel mondo. Un piccolo concentrato di saggezza. E’ un’opera tratta da una conferenza che Buber tenne al Congresso di Woodbrook a Bentveld nell’aprile 1947 e pubblicata per la prima volta l’anno successivo. Di questo libro Hermann Hesse osserva: CONTINUA...

Buber Martin

Il cammino dell’uomo

Sessanta paginette per parlare dell’uomo,della sua educazione e del suo essere nel mondo. Un piccolo concentrato di saggezza. E’ un’opera tratta da una conferenza che Buber tenne al Congresso di Woodbrook a Bentveld nell’aprile 1947 e pubblicata per la prima volta l’anno successivo. CONTINUA...

Meneghello Luigi

Fiori italiani

“Che cos’è un’educazione?” Questo l’interrogativo che Meneghello si pone in apertura del libro che rievoca la formazione di S., alter-ego dell’Autore, svoltasi durante gli anni del fascismo nel Veneto, tra Malo, Vicenza e Padova. La prima idea per quest’opera venne a Meneghello nel 1944 nello stesso luogo in cui si svolge una scena de “I piccoli maestri”, il suo romanzo più noto. CONTINUA...