Categoria: intervista

Zebris Osvalds

All’ombra della Collina dei galli – intervista a Osvalds Zebris

All’ombra della collina dei Galli di Osvalds Zebris è un breve romanzo storico che ha come sfondo la Riga del primo Novecento, più precisamente quella degli anni 1905-06, quando l’ondata rivoluzionaria già scoppiata in Russia a seguito della sconfitta nella guerra russo-giapponese si estese rapidamente anche alle città e alle campagne lettoni, portando con sé disordini e violenze di ogni tipo. Con grande perizia l'autore affronta vari temi: la lotta e il sacrificio dei giovani...CONTINUA...

Ghelli Simone

La vita moltiplicata – intervista a Simone Ghelli

"Immobile dinanzi alla distruzione, come l'osservatore esterno nel Naufragio della speranza dipinto da Caspar David Friedrich, Iuri ebbe una visione nitida del quadro che aveva davanti: la realtà era lì a due passi, tumultuosa incandescente, fatta di banchi che si scontravano - proprio come le lastre di ghiaccio nell'opera del pittore tedesco - e che promettevano l'avvento di un mondo nuovo, finalmente libero (forse) dal dominio delle apparenze." Abbiamo letto di recente, e con vero piacere...CONTINUA...

Vicedomini Maurizio

Sul racconto – intervista a Maurizio Vicedomini

Che cos'è un racconto? Quali sono gli elementi che lo caratterizzano? Possiamo intenderlo, ad ogni modo, solo come un breve testo narrativo? E può essere la lunghezza l'unico aspetto che ci permette di stabilire la giusta differenza tra un racconto e un romanzo, tra un racconto lungo e un romanzo breve? Prendendo a prestito un celebre titolo, insomma, di cosa parliamo quando parliamo di racconti? Lo abbiamo chiesto a Maurizio Vicedomini, scrittore, editor, direttore della rivista culturale Grado Zero, nonché autore di un recente saggio sull'argomento, CONTINUA...

Barthes Roland

Sul racconto

Bisogna dare atto alla Marietti di aver compiuto un'importante scelta editoriale nell'aver recuperato, con acume e con lungimiranza, questa interessante intervista a Roland Barthes registrata a Firenze nel dicembre del 1965, una conversazione finora inedita, rimasta chiusa nel cassetto per più di cinquant'anni e riemersa solo grazie alla curiosità di Thomas Broden, francesista...CONTINUA...

Strinati Fabio

Intervista a Fabio Strinati

Abbiamo letto recentemente l’ultima opera di Fabio Strinati, giovane artista marchigiano. Un poemetto pubblicato dalle “Edizioni Il Foglio” di Gordiano Lupi e certamente la scelta dell’editore non è stata casuale. Lo stesso Strinati così ha voluto presentare il suo lavoro: “Dal proprio nido alla vita è un poemetto che ho deciso di scrivere incrociando sulla mia strada la scrittura di Gordiano Lupi. Ho avuto il piacere di leggere per ben cinque volte “Miracolo a Piombino”, e così, immergendomi a pieno in quella letteratura poetica, profonda, a tratti stilisticamente perfetta, ho cercato...CONTINUA...

Alessandro Serpieri

Alessandro Serpieri, anglista, tra i maggiori studiosi di Shakespeare e traduttore e curatore di opere di, tra gli altri, T. S.Eliot, Joseph Conrad e John Donne, è morto ieri 7 febbraio a Firenze. Nato a Molfetta nel 1935, professore all'università di Bologna e Firenze, è stato anche presidente dell'Associazione Italiana di Studi Semiotici (dal 1979 al 1983) e della Asso­ciazione Italiana di Anglistica (dal 1991 al 1993). I suoi studi si sono rivolti soprattutto al teatro elisabettiano e alla poesia. Qui sotto...CONTINUA...

Valerio Silvia

C’era una volta un presidente – Intervista a Silvia Valerio

Per descrivere il pamphlet di Silvia Valerio “C'era una volta un presidente. Ius primae noctis” (Vallecchi, 2010) che fece tanto discutere tempo fa, con incursioni televisive dell'autrice (finite, a mio parere, quasi sempre in disastro) potrebbe bastare il retro di copertina: “Un libro vigile vero veloce. Versatile velenoso vivace. Visionario vibrante violento. Un libro vergine.” Sulla copertina quasi preraffaellita che ritrae l'autrice senza veli non credo ci sia nulla da ridire o forse sì, se ci si scandalizza di fronte a un nudo. E ho scritto potrebbe bastare perché queste 81 pagine...CONTINUA...

Iannone Luigi

Intervista a Luigi Iannone

Dopo aver recensito il suo "L'ubbidiente democratico", ho deciso di rivolgere alcune domande all'autore, Luigi Iannone: Ciao Luigi, probabilmente fra coloro che leggeranno questa intervista ci saranno persone che non hanno ancora letto il tuo “L'ubbidiente democratico”(Idrovolante Edizioni) e per questo comincerei proprio col chiederti chi é questo “ubbidiente democratico”? Siamo tutti quanti noi. Quando utilizziamo un aggettivo invece di un altro, non utilizziamo taluni termini per paura di offendere l’interlocutore, non ci esprimiamo su taluni valori e scelte ideali fondamentali...CONTINUA...

Pizzarotti Federico, Serafini Marta

Il primo cittadino

Il libro “Il primo cittadino”, ovvero Federico Pizzarotti, in parte è rappresentato da una lunga intervista al giovane sindaco di Parma targato 5 Stelle, ed in parte da interventi della giornalista Marta Serafini: viene così delineata la figura di un militante, tra l’altro piuttosto distante dalla consueta rappresentazione grillina, che, malgrado l’ampiezza dei consensi ricevuti, è entrato con passo felpato nelle stanze del potere. Era la prima volta, a partire dal 21 maggio 2012, che un candidato del MoVimento 5 Stelle diventava sindaco di una città italiana, e per di più con una vittoria al ballottaggio...CONTINUA...

Lo Iacono Simona

Effatà. Intervista a Simona Lo Iacono

Effatà. Intervista a Simona Lo Iacono Simona Lo Iacono, scrittrice e magistrato, siracusana, ha già al suo attivo una considerevole produzione letteraria e svariati riconoscimenti. Il suo primo romanzo “Tu non dici parole” ha vinto il premio Vittorini 2009, sezione opera prima; nel 2010 ha pubblicato il racconto “La coda di pesce che inseguiva l’amore” scritto con Massimo Maugeri...CONTINUA...