Categoria: Ritanna Armeni

Rosella Postorino con Le assaggiatrici vince il Premio Wondy 2019

Il Premio Wondy è stato creato dall’associazione “Wondy Sono Io” in memoria di Francesca Del Rosso, giornalista e scrittrice scomparsa nel 2016, diventata nota con il nome di Wondy dopo la pubblicazione del libro Wondy, ovvero come si diventa supereroi per guarire dal cancro (Rizzoli, 2014). Nel 2019 il premio Wondy è stato assegnato al romanzo "Le assaggiatrici" (Feltrinelli) di Rosella Postorino...CONTINUA...

CartaCarbone – Autobiografia e dintorni a Treviso dall’11 al 14 ottobre 2018

A Treviso, dall’11 al 14 ottobre 2018, a cura dell’associazione Nina Vola, si svolge la quinta edizione di CartaCarbone, festival letterario dedicato all'autobiografia e non solo. Tra gli ospiti presenti ci sono personaggi del calibro di Corrado Augias, Ritanna Armeni...CONTINUA...

Armeni Ritanna

Una donna può tutto. 1941: volano le Streghe della notte

"Ženščina možet vsë!" ossia "Una donna può tutto!". Dirlo oggi, forse, ha una valenza diversa rispetto a quando, secondo una sorta di leggenda, queste parole vennero pronunciate da Marina Raskova al cospetto di Stalin. Siamo nel 1941, Marina Raskova è un'aviatrice ammirata da chiunque in Russia oltre ad essere ufficialmente riconosciuta come eroina sovietica; è una donna d'acciaio, determinata e caparbia. Chiede di incontrare CONTINUA...

Armeni Ritanna

Di questo amore non si deve sapere. La storia di Inessa e Lenin

"Non ci sono amanti, non ci sono scandali. Voi occidentali vi interessate di stupidi pettegolezzi. Io vi mostro con questo vestito [di Nadia Krupskaja, moglie di Lenin] chi era la donna, l'unica amata da Lenin. Vi mostro la realtà di un amore socialista e proletario, altro che Inessa". Ritanna Armeni è in Russia e sta visitando il piccolo appartamento in cui Lenin ha vissuto diversi anni della sua vita. La guida che l'accompagna non tollera che il nome di Lenin possa essere calunniato con riferimenti ad una scialba storia adulterina. Spiega quindi la Armeni: "Ho capito allora che...CONTINUA...