Categoria: Fidel Castro

Carralero Carlos

Fidel Castro. L’abbraccio letale

C’è una domanda ricorrente che molti di noi si pongono riguardo Fidel Castro e i suoi tanti ammiratori: com’è possibile che persone che si professano democratiche, che hanno come feticcio la nostra Costituzione, caratterizzata da pluripartitismo e parlamentarismo, che qui in Italia temono per i diritti civili e politici, per i media in mano ad un solo uomo, quando si tratta di Cuba cambiano totalmente registro? Non abbiamo una risposta, salvo ripensare alle parole di Drieu La Rochelle, peraltro anche lui personaggio lontano anni luce da sentimenti democratici e significatamente citato dallo stesso...CONTINUA...

Lupi Gordiano

Yoani Sánchez. In attesa della primavera

Appena terminato di leggere “In attesa della primavera” mi son subito chiesto come potevo definire il libro di Gordiano Lupi. Biografia, antologia oppure opera di storia contemporanea? Probabilmente un libro che riunisce tutti questi aspetti, ovvero la biografia di una dissidente cubana, l’ormai celebre Yoani Sánchez, raccontata grazie ad ampia selezione di scritti tratti dal suo blog Generación Y; ma anche la storia di una nazione, Cuba, sotto il giogo di una ultradecennale dittatura, e, di riflesso, la storia della cattiva coscienza di una sinistra, ormai minoritaria (in Italia quella maggioritaria...CONTINUA...

Lupi Gordiano

Fidel Castro. Biografia non autorizzata

Ci sono tanti modi per farsi trattare da fascista, imperialista, bieco capitalista. Uno dei più efficaci è criticare Fidel Castro e gli esiti della cosiddetta “rivoluzione cubana”. Per questo motivo un libro come la biografia “non autorizzata” del Lider Maximo non potrà piacere a coloro che, a dispetto del crollo di muri e sistemi dittatoriali, vedono nel regime di Castro un baluardo intoccabile dell’anticapitalismo e quindi una speranza in un modello di “socialismo caraibico” che non può assolutamente essere messo in discussione. Al punto che ogni refolo di critica, nel più puro stile benaltrista...CONTINUA...

Capuzzi Lucia, Scavo Nello

Adiós Fidel. Fede e dissenso nella Cuba dei Castro

Raccontare la realtà di una dittatura è sempre difficile. Lo è ancor di più se questa dittatura, da anni, è percorsa da sempre più evidenti espressioni di dissenso e se ancora il regime in questione, tanto delegittimato in patria, riesce invece ad entusiasmare chi vive nelle nostre democrazie occidentali. Significa che l’informazione deve fare i conti con una disinformazione di regime, peraltro molto bene accetta anche da coloro che dalle nostre parti, paradossalmente ma non troppo, si dicono preoccupati di una  involuzione della democrazia favorita da media compiacenti e da notizie taroccate....CONTINUA...

Soderbergh Steven

Che. L’argentino

Che – L’argentino, è la prima parte del film-monstre (una coproduzione Usa, Francia e Spagna che dura ben quattro ore e mezza) di Steven Soderbergh su Ernesto Che Guevara, liberamente tratto dalle memorie raccolte nei suoi diari, di guerra e non. Arrivato in Italia in questi giorni, L’argentino precede Guerriglia, la seconda parte la cui uscita nel Bel Paese è programmata a 15 giorni di distanza. Detto ciò, arriviamo subito ad indagare la complessità di un’opera che, almeno nella prima parte, lascia sul campo molti dubbi e altrettante perplessità...CONTINUA...