Categoria: Senza categoria

Donati Roberto

C’era una volta il West di Sergio Leone

Sarebbe bene scusarmi, in apertura, con l’autore poiché l’ho personalmente sottoposto a un’attesa biblica per queste poche righe che sto andando a compilare, non perché io abbia in odio Sergio Leone – ho avuto anche io il mio periodo leonesco ancorché insensibile ai generi cinematografici – quanto perché risucchiato da una delle più insulse e burocratiche università d’Italia per strappare una laurea a dei docenti sonnacchiosi e bipolari (alcuni dei veri e propri pagliacci). Poiché però questo non può essere un motivo valido, mi permetto ancora una volta di chiedere scusa a Roberto. Allora: Sergio...CONTINUA...

Kristof Agota

Il mostro e altre storie

Ritrovare Agota Kristof non solo è esaltante ma è anche commovente. Almeno per me. La Kristof, a mio modesto avviso, è una della scrittrici più talentuose e convincenti dell'ultimo secolo. L'ho "incontrata" nel 2005 grazie alla "Trilogia della città di K" e da quel momento ho capito che l'avrei amata per sempre. Perché non si può non amare il suo stile scarno e affilatissimo, la sua ricerca dell'essenziale, il suo perenne sfrondare fino a raggiungere l'ossatura delle parole e del significato che racchiudono. "Il mostro e altre storie" non fa eccezione, ovviamente. Siamo...CONTINUA...

Rihani Ameen

Juhan

“Il femminismo ai tempi dell’Impero Ottomano”, potrebbe essere un buon sottotitolo per questo libro. Ci troviamo ad Istanbul durante la prima guerra mondiale, l’Impero Ottomano, “il grande ammalato” come ci abituano a chiamarlo a scuola, sta in piedi solo grazie al supporto militare dei tedeschi che difendono le coste dagli sbarchi della Triplice Intesa. Formalmente si tratta di un’alleanza, ma nella realtà quella tedesca è un’occupazione che buona parte della...CONTINUA...

Rondini Paola

Crepapelle

Crepapelle, il nuovo romanzo di Paola Rondini, è una storia strutturata come a me piace scrivere: intrecciando due principali binari narrativi, ai quali si aggiunge un dialogo tra presente e passato. Protagonisti, Giacomo, un aitante chirurgo plastico, sicuro di sé e “sciupafemmine”, e Greta, una donna di cinquant’anni divorziata e desiderosa di restaurare il proprio corpo, nella speranza di cancellare i segni delle età che iniziano a farsi notare, e di rinascere...CONTINUA...

Kenna Michael

Confessionali. Reggio Emilia, 2007-2016

Decisamente un gran bel libro “Confessionali” di Michael Kenna: bello grazie alla veste grafica, agli scatti del fotografo riprodotti su pagine di ampio formato, ed anche alla presenza di contributi che svelano molto di una traccia eloquente “nella ricerca tra uomo e Dio”; oppure, come scrive ancora Tiziano Ghirelli, di un manufatto che è anche “il luogo delle misericordia, lo spazio in cui si fa carne la misericordia”. L’opera fotografica prende spunto da uno scatto datato 2007: Michael Kenna, artista celebre  per i suoi paesaggi in bianco e nero ottenuti con esposizioni di molte ore, si trovava...CONTINUA...

Lankenauta

Editoriale maggio 2017

Cari soci attuali e futuri, collaboratori, collaboratrici, lettrici e lettori, dopo poco più di un anno dal varo ufficiale del nostro magazine letterario, siamo qui a fare il punto della situazione. Nell’articolo di esordio, sempre qui su Lankenauta, scrivevo di un “un progetto che, salvo qualche piccolo dettaglio da completare, è giunto a destinazione”. Giunto a destinazione sicuramente, ma in questi mesi “i piccoli dettagli”, anche dal lato tecnico, si sono rivelati parecchi, non sempre preventivati. Possiamo quindi affermare che tutt’ora il nostro è un sito in fase di elaborazione, che di...CONTINUA...

Carlesi Francesco

Intervista a Francesco Carlesi

Ho trovato "Craxi. L'ultimo statista italiano" (Circolo Proudhon) di Francesco Carlesi un saggio molto interessante, capace di rivalutare, con intelligenza e schiettezza. la figura di uno dei politici più importanti e controversi della storia della Repubblica. Ho pensato allora di porre all'autore alcune domande. Buona lettura Buongiorno Francesco, come é nato il tuo interesse per la figura di Bettino Craxi? Sei nato nel 1985 e, salvo eccezioni, Craxi é stato liquidato come un ladro, un fuggitivo, un piccolo Duce e tutta quella fase politica...CONTINUA...

Ricapito Francesco

Ricapitour 2016 – In Scozia con La Sorella – 6 – Una Colazione Tradizionale, La Città di Inverness ed una Serata di Musica da Pub

Student Hostel, Inverness 20 Agosto 2016 La giornata inizia con una colazione fatta in casa dai nostri ospiti: a me arrivano due fette di pane con sopra uova strapazzate e salmone fresco. Per Elena invece c’è una colazione tradizionale scozzese a base di uovo all’occhio, pomodoro grigliato, salsiccia, pancetta, un tortino di haggis ed uno di black pudding. Quest’ultimo altro non è che sangue rappreso...CONTINUA...

Zarlatti Alessandro

Alcune strade per Cuba

Che tutto avvenga nella nostra mente in quanto a luoghi dove siamo, tempo che viviamo, persone e animali che incontriamo, con cui parliamo, agiamo, trattiamo, lo dice la nostra esperienza quotidiana. Tutto quello che sperimentiamo avviene sempre alla luce di nostri stati d'animo, sensazioni, emozioni. Questi bellissimi racconti su Cuba di Alessandro Zarlatti, ne sono un esempio eclatante. La Cuba qui descritta è una Cuba molto amata da chi narra le storie raccolte nel libro, ma nello stesso...CONTINUA...

Kerouac Jack

Il mare è mio fratello

Ho già scritto anni fa per lankelot di questo primo romanzo di Jack Kerouac. Non ricordo quali siano state allora le mie riflessioni in proposito. E solo dopo aver scritto di questo libro che ho appena riletto andrò a vedere la mia vecchia recensione. Come tutti ho da parte romanzi che periodicamente rileggo, sono ad esempio quelli di Kerouac, di Dostoevskij, di Čechov, ma anche di Breton (piccoli ma magnifici). In questa mia rilettura deCONTINUA...