Categoria: Abruzzo

Di Cesare Valentina

L’anno che Bartolo decise di morire

L’anno che Bartolo decise di morire (Arkadia Editore, 2019, collana "Senza rotta"), secondo romanzo di Valentina Di Cesare dopo Marta la sarta (Tabula Fati, 2014), è un’eccellente conferma per una scrittrice di alta qualità. “Figlia” della sapiente mano della tradizione del miglior realismo...CONTINUA...

Volta la Carta Fiera dell’editoria indipendente a L’Aquila 24-26 maggio 2019

Volta la Carta, la fiera delle letterature e dell'editoria indipendente si svolge a L'Aquila dal 24 al 26 maggio nella sede di Palazzetto dei Nobili. Volta la carta nasce con l’intento di ridonare alla città la sua veste artistico-culturale, una sorta di urgenza che ardeva nei nostri cuori, stanchi di vedere L’Aquila sempre e solo associata al sisma del 2009. Arriva così, nel 2011, dal sogno di donne e uomini appassionati di libri e di storie, la prima Fiera dell’Editoria Indipendente che quest’anno, nel decennale...CONTINUA...

Pescasseroli legge con Dacia Maraini fino al 26 agosto 2018

"Pescasseroli legge", nuova rassegna sui libri diretta da Dacia Maraini, si svolge nel famoso centro del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise dal 17 al 26 agosto 2018. Sette appuntamenti con altrettanti autori e con le loro opere per trovare insieme un antidoto alla perdita di senso critico, alla difficoltà di decifrare l'epoca che stiamo vivendo. Nel luogo in cui nacque Benedetto...CONTINUA...

FLA – Festival di Libri ed Altrecose a Pescara

A Pescara dal 9 al 12 novembre 2017 si svolge la XV edizione del FLA – Festival di Libri ed Altrecose, uno degli eventi culturali più attesi del centro-sud Italia. Sono 150 gli eventi e più di 120 gli ospiti che per quattro giorni animeranno il ricco programma del FLA che prevede la presenza del presidente del Senato Pietro Grasso (protagonista dell'opening del...CONTINUA...

Di Pietrantonio Donatella

L’Arminuta

C'è "mia madre" e c'è "la madre". Esistono contemporaneamente e convivono dolorosamente. Siamo negli anni Settanta, in Abruzzo. Una tredicenne, protagonista senza nome dell'ultimo romanzo di Donatella Di Pietrantonio, si ritrova a vivere tra due madri. Meglio: per tredici anni la ragazzina ha vissuto con una madre (mia madre) ed un padre in una città della costa, in una deliziosa casa a pochi passi dal mare, figlia amata e coccolata. Di colpo, però, si ritrova catapultata al cospetto di un'altra madre (la madre) che non ha mai visto né conosciuto. Viene restituita alla sua famiglia biologica...CONTINUA...

Merlini Paolo, Silvestri Maurizio

Dove comincia l’Abruzzo

Il sottotitolo “due terranauti in autobus tra saperi e gusto” poteva far pensare ad una sorta di evoluta guida slow food, magari con l’aggiunta di qualche consistente excursus culturale. In realtà “Dove comincia l’Abruzzo”, pur non estraneo alla filosofia di Carlo Petrini, è molto di più e lo capiamo da subito leggendo la breve e appassionata prefazione di Renzo Paris “Il viaggiatore incantato”, dove si evocano suggestioni letterarie da Antonio De Nino a Flaiano. Quindi parlare in questo caso di “letteratura di viaggio”, anche in presenza di diverse pagine dedicate all’enogastronomia abruzzese...CONTINUA...

Finelli Riccardo

Coi binari fra le nuvole (cronache dalla Transiberiana d’Italia)

Il libro di Riccardo Finelli è un diario di viaggio ma è anche un testo di denuncia a cui fa da corollario l'amarissima constatazione dell'ennesimo italico scempio. A tutto si mescola la malinconica traccia di un passato glorioso, e cancellato fin troppo semplicisticamente, che ha accompagnato per più di un secolo la linea ferroviaria che dal baricentro d'Abruzzo, dopo essersi abbarbicata tra gli altipiani della Maiella, discendeva attraverso l'antica terra sannita, costeggiando appena l'alto Molise, fino a conquistare, poco più tardi, il cuore di Napoli. La gloriosa "Napoletana" (linea Pescara-Napoli)...CONTINUA...

Silone Ignazio

Fontamara

La tomba di Silone si trova a Pescina, il piccolo paese della Marsica dove lo scrittore è nato. Le sue ceneri, rispettando le sue volontà, sono deposte ai piedi di una torre medievale. Non vivo a grande distanza per cui vado a trovarlo, di tanto in tanto. Mi siedo sulla panchina, di fronte alle lettere dorate che compongono il suo nome, e penso a “Fontamara”. A quel luogo immaginario che somiglia così...CONTINUA...

Paris Renzo

Ultimi dispacci della notte

Mea culpa. Sono nata e vivo a pochi chilometri da dove è nato Renzo Paris, ma non lo ho mai letto prima d’ora. “Ultimi dispacci della notte”, un libro di dieci anni fa, è giunto adesso tra le mie mani. Una storia che porta a Celano, un paese della Marsica che conosco soprattutto per via del Castello Piccolomini, Museo Nazionale d’Arte Sacra, che visito di frequente. Si affaccia sull’ormai...CONTINUA...

Manganelli Giorgio

La favola pitagorica

“La favola pitagorica” raccoglie una serie di resoconti di viaggio realizzati in varie parti d’Italia da Manganelli e pubblicati tra il 1971 e il 1989 su quotidiani e riviste. Dopo un “Viatico” introduttivo gli scritti sono ordinati dal Nord al Sud dell’Italia (dall’Emilia si giunge al Sud archeologico). In appendice è riportata una “Lettera sulla Toscana”, una autentica lettera alla famiglia pubblicata postuma su “L’Unità” il 18 ottobre 1993. CONTINUA...